Bottiglia termica in alluminio o acciaio: perchè tutti dovremmo averne una

0
46
bottiglie termiche in acciaio

Le borracce termiche stanno spopolando, ultimamente, sugli scaffalli di tutti i negozi, che siano o meno specializzati nella vendita di attrezzature sportive. Infatti, ormai, grazie allo stile di vita dinamico che molte persone sono costrette ad affrontare, per viaggi o per lavoro, non è più prerogativa degli atleti assicurarsi di avere sempre con sé una scorta di acqua o altri liquidi per la giornata.

In questa guida, fornita dallo staff di Borracciatermica.eu, si parlerà di quanto sia importante possedere una bottiglia termica, della sua struttura, e di come scegliere la migliore per le proprie esigenze.

Perché acquistare una borraccia termica?

Una persona che pratica sport, specialmente all’aperto, tendenzialmente è abituata a portare con sé una borraccia termica, magari per bici, contenente liquido caldo o freddo, a seconda del clima che si dovrà affrontare uscendo. Tuttavia, non dobbiamo sottovalutare l’importanza delle bottiglie termiche anche in ambienti chiusi, come le palestre, o per situazioni che non hanno nulla a che fare con lo sport. Quante volte capita di essere fuori casa, avere sete, e desiderare una bevanda fresca? Fortunatamente, molti hanno l’abitudine di portare sempre con sé una bottiglietta di plastica, che però ha i suoi difetti: oltre a non mantenere la temperatura del suo contenuto, è un ricettacolo di germi, ed è pericolosa se esposta al sole.

Una bottiglia termica è generalmente fatta di acciaio o alluminio, materiali sterili, e inoltre consentirà di tenere la propria bevanda al fresco, o al caldo, per tutta la giornata. In questo modo, ci si potrà rinfrescare nella calura estiva, oppure, nelle rigide giornate d’inverno, in ufficio o in classe, godersi un bicchiere di tè, tisana, latte o caffè caldo, senza doversi recare al bar. Portarsi bottiglie termiche a lezione è abitudine di molti universitari: esistono però anche modelli di borracce termiche per bambini, più piccole e maneggevoli, facilmente trasportabili in gite scolastiche.

Ecco quindi spiegato perché questo tipo di prodotti sia sempre più in voga: la loro praticità e versatilità consente a chi le utilizza di non doversi mai preoccupare di fermarsi a comprare bevande di qualsivoglia genere.

Borracce termiche: come sceglierle

Proprio perché le bottiglie termiche sono ormai in vendita praticamente ovunque, si potrebbe essere tentati di prendere la prima che ci capita sott’occhio, magari anche a pochi euro. Attenzione, però: come per tutti i prodotti, la qualità si paga, e ci sono diversi elementi di cui tenere conto, se vogliamo acquistare una borraccia che ci soddisfi pienamente. Infatti, se la scelta ricadesse su merce più a buon mercato, potremmo ritrovarci di fronte a una bottiglia scadente, che non tiene adeguatamente la temperatura, o che, magari, ha delle piccole perdite a causa di incongruenze nella chiusura ermetica.
Inoltre, esistono borracce di dimensioni diverse: a seconda dell’uso che ne dovremo fare, potrebbe esserci più pratico acquistarne una più piccola o più grande.

Scelta dei materiali

Qualsiasi sia l’utilizzo prescelto per la nostra nuova bottiglia, dobbiamo assicurarci che i materiali che la compongono siano di qualità, e che abbia una struttura solida e resistente. Come abbiamo detto in precedenza, la scelta più saggia è spendere qualche euro in più per una borraccia termica in acciaio o alluminio, materiali preferibili alla plastica, anche qualora essa risulti priva di bisfenolo. Infatti, ci sono opizioni contrastanti riguardo alla sicurezza di questo materiale, e, comunque, una bottiglia in acciaio o in alluminio garantisce una maggiore igiene, nonché tenuta termica.

In particolare, le borracce termiche in alluminio tendono ad essere le più leggere, e sono quindi adatte a chi necessita di portarle in borsa a lavoro, o nello zaino a scuola.
Quelle in acciaio, al contrario, risultano più pesanti, ma anche più solide e longeve, nonché più facilmente sterilizzabili. L’aquisto di una borraccia in acciaio è quindi adatto a chi ne voglia fare un uso più specifico e prolungato, magari portandola con sé durante le escursioni in montagna.

Camera di isolamento e chiusura ermetica

Una borraccia termica di qualità è dotata di una camera doppia di isolamento: due strati di materiale isolante, inframmezzati da uno spazio vuoto. Questa caratteristica le consente, a seconda delle dimensioni e delle circostanze, di isolare il liquido al suo interno e mantenerne la temperatura fino a 24 ore. Per questo motivo, è sempre meglio assicurarsi che la bottiglia che vogliamo acquistare ne sia dotata.

Altro elemento a cui fare attenzione è la chiusura: è importante, infatti, che sia completamente ermetica, in modo da evitare dispersioni di calore, o, ancora peggio, di liquidi. Vi consigliamo di testare la perfetta aderenza del tappo alla bottiglia, controllando che non oscilli o si muova una volta stretto, nonché la presenza, all’interno del tappo, di guarnizioni in gomma adatte. La qualità di una chiusura ermetica è un aspetto che può migliorare o peggiorare esponenzialmente le prestazioni di una bottiglia termica.

Dimensioni, peso e praticità

Abbiamo detto che l’alluminio e l’acciaio, come materiali, hanno peso e prestazioni differenti tra di loro, che li rendono più o meno adatti a determinate tipologie di utenti. Altro elemento strettamente collegato al peso, di cui si deve tenere conto, sono le dimensioni.

Se si praticano sport dinamici, come la corsa, oppure si necessita di un thermos da portare con sé in ufficio o in classe, è meglio orientarsi su modelli più piccoli e leggeri, pratici e maneggevoli, poiché non si avrà la necessità di portare con sé ingenti quantità di liquido, per molte ore consecutive. Inoltre, si possono scegliere borracce dotate di beccuccio o di tappo che funga da bicchierino: occhio, però, alle chiusure push-pull, che, se non di qualità, possono comportare delle perdite.

Chi pratica attività all’aperto, come l’escursionismo, invece, potrà orientarsi su borracce più capienti, per poter portare con sé una maggiore scorta di bevande calde o fredde.
Va sempre ricordato, comunque, che più è capiente una bottiglia, più, da piena, peserà: aspetto da non trascurare se dobbiamo trasportarla in uno zaino, o, comunque, a mano.
Un occhio di riguardo va usato anche per la facilità di lavaggio, in quanto una bottiglia termica difficile da pulire può rappresentare un problema e, a lungo termine, accumulare batteri e muffe.

Per quanto concerne le dimensioni, due dei modelli di borracce termiche più pratiche per la maggior parte delle persone sono quelle da 750 millilitri e 1 litro. Esse, infatti, sono capienti, ma allo stesso tempo non troppo ingombranti, e perfette per chi deve passare solo qualche ora lontano da casa, in ufficio, oppure praticando sport come corsa all’aperto, palestra e ciclismo.

Sono comode e maneggevoli, e spesso hanno un design che ne facilita l’impugnatura, anche in movimento, aspetto importante per chi le utilizza in bici.

In particolare, il modello da 750 millilitri può risultare la scelta perfetta per portare con sé il caffè per la giornata, mentre quello da 1 litro è utile per contenere un po’ di acqua fresca, o di tè bollente, da avere con sé a lavoro, in palestra o all’esterno. Le borracce termiche di dimensioni più contenute, tendenzialmente non dispongono di bicchieri, per cui vi consigliamo di fare attenzione a questo aspetto. Controllate anche che il tappo non sia in plastica, perché, se usato come tazza per le bevande calde, potrebbe surriscaldarsi ed essere difficile da maneggiare.

Colori e design

Se gli aspetti più importanti riguardano la struttura e i materiali, poiché il primo compito della nostra borraccia termica è quello di mantenere le bevande al caldo o al freddo, non si può trascurare il design. Infatti, proprio grazie alla loro popolarità, le nuove bottiglie termiche sono spesso costruite per rispondere alle esigenze di un variegato mosaico di utenze. Per esempio, le borracce con beccuccio sono più adatte a chi necessita di usarle per bevande fresche, siccome quelle calde potrebbero causare ustioni. Controllate anche se siano dotate di ganci per essere comodamente sistemate su zaini o borse.

Infine, parliamo dei colori. Capita che le borracce termiche in alluminio e acciaio risultino semplici e non decorate, ma, se volete acquistare un prodotto funzionale che risponda anche ai vostri gusti estetici, è possibile trovare bottiglie rivestite in plastica o gomma dei più svariati colori, specie per i bambini.

Tra le altre tinte, troviamo il giallo melone, colore che spiccherà in mezzo alla vostra attrezzatura con una nota di allegria, oppure possiamo orientarci su un più classico blu, non appariscente ma dall’aspetto professionale.
Per una variazione sul tema che non sia appariscente come il giallo, invece, si può optare per un’elegante bottiglia viola, che non sfigurerà su nessuna scrivania.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here